“Sei un maledetto,un Buscetta!” Cosa hanno sentito le mie orecchie?

Quando il degrado culturale può diventare pericoloso per chi segue certi personaggi
Pubblicato il Febbraio 24, 2020, 3:04 pm
3 mins

Sul suo profilo Instagram leggiamo “cresciuta a pane e moda” e conta al momento 305mila follower. È Clizia Incorvaia che attualmente è all’interno della casa del Grande Fratello VIP.

Vip poi di cosa ancora non si è capito perché se possiamo quantificare il livello di “vippaggine” con il numero di follower allora ci vuole poco, ci sono siti che vendono 10mila followers alla fantastica cifra di 19 euro, fatevi due conti e con pochissimi soldi di investimento anche voi potrete definirvi VIP!

Quando il degrado culturale raggiunge limiti pericolosi

La cosa che invece scaturisce analizzando la lite che è avvenuta dentro la casa del GF Vip è che personaggi del genere che hanno così tanto seguito hanno una responsabilità, quella di essere persone serie e con valori morali elevati, questo perché influenzare ragazzini e ragazzine ci vuole poco rischiando di distorcere quello che è la verità da raccontare.

In breve durante una lite tra l’influencer e un altro “VIP” della casa (che  solo per mia ignoranza che non conosco), tra urla e deliri, l’esperta di moda ha più volte indicato l’avversario con l’epiteto “Pentito, sei un pentito, un Buscetta e io non parlo con i pentiti”

Già da questa frase si capisce la bassezza culturale del personaggio che dovrebbe studiare la storia italiana e soprattutto dovrebbe aver rispetto delle vittime della mafia e soprattutto frasi inaccettabili da chi è nato in Sicilia e dovrebbe aver capito che la mafia non è cosa bella e che additare in quel modo dicendo sei un Buscetta significa che essere un pentito è cosa brutta e che invece doveva rimanere latitante a imbastire trame e malaffare.

Immediato il tamtam mediatico soprattutto del popolo dei social che sin da subito ha preso le distanze da tale comportamento chiedendone l’espulsione dal programma, non tanto ovvia la difesa da parte dei suoi fans che invece hanno cerato di metterci una toppa dicendo che in un litigio si pensa poco a quello che si dice.

La cosa secondo me più grave è che certi personaggi, che grazie a madre natura e ad alcuni scatti ad hoc, riescono ad avere quel successo che gli permette di  avere comparsate di qualche migliaio di euro e partecipazioni a spettacoli su reti nazionali quando c’è un sottobosco di ragazzi e ragazzi veramente capaci che vuoi per un caso o per l’altro non raggiungeranno mai la vetta anche meritandola che passeranno la loro vita sperando di capitare al posto giusto al momento giusto.

La Incorvaia probabilmente se la caverà facilmente con un “scusate” pubblico da Barbara D’Urso e nel giro di qualche mese i suoi followers saranno 400mila!

Questa è l’Italia del Gossip ma ahimè non solo…

Siamo dei Don Chisciotte che crediamo in un sogno, quello di dire la verità senza se e senza ma, senza costrizione ne tanto meno minacce. Ci riusciremo? Chi lo sa voi nel frattempo seguiteci.

Leave a Reply

  • (non pubblicata)