Non basta professarsi democratici per esserlo…

Pubblicato il Agosto 26, 2018, 5:47 pm
42 secs

Guglielmo Allodi, ex Pd e assessore provinciale e consigliere comunale di Napoli , il 23 agosto così scrive sul suo profilo Facebook: “Se la vicenda dei migranti continua ad essere in mano a Salvini è giunto il momento di passare alla lotta di popolo armato”.

Un post, a mio avviso, violento e livoroso che testimonia che non basta professarsi democratici per esserlo per davvero.

A quale popolo, poi, si riferisce Allodi, quello immigrato clandestinamente in Italia, visto che il popolo italiano pare essere d’accordo con Salvini?

Allodi, resosi conto di averla fatta fuori dal vasino, per mettere una pezza, sempre dal suo profilo Facebook, fa sapere che la sua frase è stata fraintesa (ma dai…) e sostiene che la Costituzione viene violentata e stracciata da un governo di arroganti ignoranti (è più forte di lui, non c’è niente da fare…) e che il fascismo trova il suo humus nell’ignoranza e nella pratica violenta. Abbia bontà Allodi, come trova le sue parole se non violente e irrispettose? Parole che suonano troppo simili a quelle utilizzate in passato dalle Brigate Rosse.

Una curiosità, qualche magistrato si è interessato dell’ex esponente del Pd visto il chiaro invito alla “lotta di popolo armato”, oppure si tratta del classico compagno che sbaglia?

Siamo dei Don Chisciotte che crediamo in un sogno, quello di dire la verità senza se e senza ma, senza costrizione ne tanto meno minacce. Ci riusciremo? Chi lo sa voi nel frattempo seguiteci.

Leave a Reply

  • (non pubblicata)