Cesare Battisti e l’indignazione dei soliti “sinistrati”

Un terrorista consegnato all'autorità è bene, un terrorista che viene giustificato è male
Pubblicato il Gennaio 14, 2019, 11:43 am
2 mins

È stato arrestato a Santa Cruz da una squadra dell’Interpol, in Bolivia, il terrorista Cesare Battisti e, come ovvio, in Italia subito si è elogiato all’azione di chi ha assicurato alla giustizia un criminale.
Per la prima volta la maggioranza e l’opposizione politica sono concordi.
Non è stato ovvio, però, il coro di alcuni “sinistrati”, secondo i quali addirittura si configura una gogna pubblica o un patibolo per uno che non merita di essere definito terrorista.

A queste vedove radical chic, ossia poveracci, ricordiamo chi è la “personcina” Cesare Battisti.

Nel 1981 evade dal carcere di Frosinone ed è stato condannato in contumacia per 4 omicidi, di cui una metà commessi materialmente e l’altra metà in concorso con altri. Va ricordato però che già nel 1972 e successivamente nel 1974 Battisti aveva fatto due rapine poi giustificate con “esproprio proletario” come se una atto violento possa essere giustificato.

Ha goduto della dottrina di Mitterand ed è stato protetto anche dall’ex presidente del Brasile Lula da Silva (per intenderci i guru della sinistra salottiera che inventò per definire i brigatisti rossi la frase “compagni che sbagliano”). Addirittura il tribunale brasiliano lo ha scarcerato perché perseguito a causa delle sue idee. Insomma un martire…
Ritorniamo alle zecche nostrane: a costoro l’arresto di Battisti dispiace e addirittura c’è chi chiede un altro processo.
Sinceramente non si comprende come si possa chiedere un altro processo quando il Battisti è stato processato nel rispetto assoluto della legge. Ancor di più sfugge il motivo per difendere un criminale che, francamente, sarà un piacere nel vederlo, finalmente, dietro le sbarre.
La pacchia, cari sinistrati, è finita.

Siamo dei Don Chisciotte che crediamo in un sogno, quello di dire la verità senza se e senza ma, senza costrizione ne tanto meno minacce. Ci riusciremo? Chi lo sa voi nel frattempo seguiteci.

Leave a Reply

  • (non pubblicata)