Terra Piatta, congetture e allunaggio: è tutta una farsa?

La terra è piatta, l'Australia non esiste, le scie chimiche, il grande governo mondiale e i dinosauri non sono mai esistiti
Pubblicato il Dicembre 31, 2018, 2:51 pm
4 mins

Il nostro pianeta ha miliardi di anni. La storia dell’Universo è ancora più vecchia. Pare che il nostro Universo sia nato da una “singolarità”: il Big Bang. Ad oggi, sono ancora moltissime le teorie scientifiche che cercano di trovare un motivo per cui l’Universo ha cominciato ad espandersi.

Sin dall’antichità, dai tempi degli Antichi Greci, ma anche degli Egizi, l’uomo si è sempre posto delle domande. Il comune “filosofeggiare” è nato proprio perché c’era finalmente del benessere: gli uomini potevano avere degli hobby, rilassarsi e interrogarsi sulla propria nascita.

Come è nato l’uomo? Come si è formata la Terra? Siamo soli nell’Universo? Quante volte vi siete posti questa domanda?

A molte domande, la scienza ha saputo rispondere con impeccabilità. Per esempio, la teoria dell’evoluzione dell’uomo è ormai consolidata.

Anche l’allunaggio è stata tutta una farsa: diretto dal regista Kubrick

Facciamo un passo indietro nel tempo. La Terra è sempre stata considerata piatta, per moltissimo tempo. La Chiesa ha anche perpetrato la teoria su cui si reggeva la filosofia di Aristotele: noi siamo al centro dell’Universo e il Sole ruota attorno a noi.

In realtà, è la Terra a ruotare attorno al Sole e il nostro pianeta non è affatto piatto, bensì è un geoide.

C’è chi, in questi ultimi tempi, persino dubita dell’allunaggio: l’uomo è davvero stato sulla Luna? No, perché quelle scene che abbiamo visto sono state girate dal celebre regista di Odissea nello Spazio, Stanley Kubrick.

Ovviamente, non è vero. Giungere sino alla Luna non solo è costato miliardi di dollari, ma anche vite umane.

Invece di “andare avanti”, abbracciare nuove tecnologie e approfondire i misteri dell’Universo, l’uomo torna indietro e si chiude nelle sue convinzioni. Qual è il motivo? Forse, è spaventato dalla vastità di ciò che ci circonda e da una verità in particolare: non conosciamo nemmeno lo 0,1% di ciò che c’è davvero nell’Universo. E ogni singolarità può generare nuovi pensieri e flussi, fino a ribaltare tutte le nostre convinzioni.

Mai, come in questo 2018 che si sta per concludere, ha visto crescere il complottismo e l’idea che il grande governo mondiale ci sta prendendo tutti in giro non dicendoci la verità. L’ultima parte di quest’anno ha visto poi il moltiplicarsi dei terrapiattisti convinti che la Terra sia realmente piatta e non “tonda” c’è chi ha scritto libri e saggi su questo argomento con teorie diciamo… alternative! Una di queste che l’Australia non si troverebbe dove “ci dicono che sia”, e l’Oceania sia una sorta di continente fantasma. E quando qualcuno dice che è possibile circumvolare il globo la risposta arriva con l’effetto Pac-man, si esce dal quadro e si rientra dall’altra parte, interessante non pensate? Personalmente mi aspetto che nel 2019 arrivi qualcuno con due pillole e mi facesse la fatidica domanda: “E’ la tua ultima occasione, se rinunci non ne avrai altre. Pillola azzurra: fine della storia. Domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quanto è profonda la tana del bianconiglio…”

 

Siamo dei Don Chisciotte che crediamo in un sogno, quello di dire la verità senza se e senza ma, senza costrizione ne tanto meno minacce. Ci riusciremo? Chi lo sa voi nel frattempo seguiteci.

Leave a Reply

  • (non pubblicata)