Tuona l’ONU: “Troppo razzismo in Italia, effettueremo dei controlli”

Quando l'ONU diventa superpartes e vorrebbe controllare il nostro paese per paura forse che l'italiano apra gli occhi
Pubblicato il Settembre 28, 2018, 2:02 pm
2 mins

Ci mancava solo l’ONU, che dicendosi preoccupata della situazione italiana con l’aumento del razzismo, dell’intolleranza e a detta loro di un imminente ascesa di un nuovo duce, sta pensando di inviare delle squadre per monitorare il nostro paese.

Nel frattempo da quanto si apprende l’Europa e Juncker prepara una polizia di frontiera per monitorare le coste europee sottolineando che questa forza avrà di fatto poteri per operare in territorio straniero, come un controllo “innocente” ma che in realtà avrà un compito preciso quello dei rimpatri e del controllo delle frontiere.

E mentre l’ONU se la prende con l’Italia, si dimentica che lo scorso febbraio scoppiò lo scandalo degli abusi sessuali da parte dei loro operatori

E mentre l’ONU se la prende con l’Italia, si dimentica che lo scorso febbraio scoppiò lo scandalo degli abusi sessuali da parte dei loro operatori  insieme a quelli di alcune ONG e la pretesa dei favori sessuali chiesti alle donne siriane. Abusi che duravano da circa tre anni con persone che sapevano e che hanno taciuto volontariamente.La domanda quindi è ovvia, l’ONU viene a fare a noi la morale? Ovviamente da noi non potevano mancare coloro che cavalcano l’onda invece che difendere la propria nazione, ma veramente pensano che questo sia il modo di tornare nei “cuori politici” degli elettori e vincere nella futura tornata elettorale?

Ci sono partiti che dopo un dominio assoluto sono stati capaci di scendere di quasi 30 punti percentuale e invece di battersi il petto per la disfatta sanno solo dare la colpa agli altri. È comparso un Tweet in cui si leggeva: “abbiamo perso le elezioni per colpa dei social network e delle fake news”. Ma veramente? A quando un mea culpa? No oggi c’è solo un’arma che i politici del terzo millennio sanno usare, screditare e dare la colpa senza preoccuparsi che in ogni nazione c’è solo una priorità da portare avanti, il benessere del popolo. Ma ahimè siamo in Italia e purtroppo nella lista delle priorità dei politici c’è e si sarà sempre una sola cosa, mantenere la poltrona.

Siamo dei Don Chisciotte che crediamo in un sogno, quello di dire la verità senza se e senza ma, senza costrizione ne tanto meno minacce. Ci riusciremo? Chi lo sa voi nel frattempo seguiteci.

One Comment to: Tuona l’ONU: “Troppo razzismo in Italia, effettueremo dei controlli”

Leave a Reply

  • (non pubblicata)